COMUNICATO STAMPA - PRESSEMITTEILUNG

Solamente i figli e le figlie di lavoratori di categorie lavorative esplicitamente richiamate nell’ordinanza, potranno continuare a fruire della didattica tradizionale in presenza.
“Ed è proprio sull’individuazione di determinate categorie dei servizi pubblici essenziali, rispetto ad altre, che la Uilca dell’Alto Adige 
-¬†S√ľdtirol¬†punta il dito.
"Il Presidente¬†della Giunta Provinciale¬†crea categorie di¬†lavoratori di serie¬†‚ÄúA‚Ä̬†e¬†di serie¬†‚ÄúB‚ÄĚ "‚Ästcommenta Marco Di Renzo, Segretario Provinciale della Uilca¬†.
"Le lavoratrici ed¬†i lavoratori bancari, in particolare coloro che prestano¬†servizio nelle filiali aperte al pubblico, non sanno come gestire il proprio ruolo¬†di genitori e lavoratori poich√©,¬†per la tipologia di lavoro che¬†prestano, non¬†possono lavorare in smart-working¬†e l‚Äôordinanza non prevede¬†che¬†i¬†loro¬†figli¬†possano¬†frequentare¬†la scuola in presenza.‚Ä̬†‚Ästprosegue il Segretario¬†Generale.‚Äú¬†Rammentiamo al Governatore dell‚ÄôAlto Adige-S√ľdtirol¬†che anche le banche¬†sono¬†servizi pubblici essenziali e le lavoratrici ed¬†i lavoratori del settore
hanno, sin dall’inizio della pandemia nel 2020, costantemente e continuativamente servito la comunità con dedizione e senso del dovere!
Auspichiamo una¬†pronta¬†correzione dell‚Äôordinanza.‚Ä̬†‚Ästconclude Di Renzo.
Bolzano - Bozen,19 febbraio 2021.
Marco Di Renzo
Segretario
Generale
Uilca
-
SBG
Cell. 3519535035

IN PRIMO PIANO - dalle CATEGORIE

Image 08 Febbraio 2021
Notiziario Febbraio 2021-1
08 Febbraio 2021
Comunicato stampa Alto Adige
Image 19 Gennaio 2021
News UE