NEWS CSR UIL-SGK

LIBER.E DI SCEGLIERE

 Anche una delegazione della Camera Sindacale della UIL-SGK Alto Adige Südtiroo, parteciperà sabato 30 marzo 2019 a Verona alla manifestazione “Flash Mob per la libertà”, unendosi all’ampia rete di associazioni e movimenti della società civile per manifestare contro il “Congresso mondiale delle Famiglie” (World Congress of Families), un’iniziativa internazionale omofoba di forze integraliste che in Italia e in Europa tentano di privare le donne e, di conseguenza, la società tutta, dei diritti e delle libertà conquistate. 

IL SINDACATO UIL-SGK SOSTIENE LE PROTESTE GIOVANILI “FRIDAYS FOR FUTURE- I VENERDI PER IL FUTURO” CON  di LA RICHIESTA DI MAGGIORI IMPEGNI NEL MONDO PER LA TUTELA DEL CLIMA! 

 

Il Sindacato Uil-Sgk sostiene la ormai mondiale protesta di giovani, partita dalla giovane svedese Greta Thunberg“FRIDAYS FOR FUTURE - I VENERDI PER IL  FUTURO”come quella di domani venerdi, 15 marzo 2019, con al quale i/le giovani studenti/tesse chiedono un più deciso impegno di tutti gli attori della società civile per una decisamente migliore tutela mondiale del clima.

Le confederazioni altoatesine CGIL/AGB, SGBCISLe UIL-SGK incontrano nuovamente i rappresentanti delle liste che si candidano alle prossime elezioni provinciali per illustrare il documento congiunto di proposte e richieste.

COSTITUITO IL COORDINAMENTO  CATEGORIE

PUBBLICO IMPIEGO UIL-SGK.

 

Si è svolta ieri, a Bolzano presso la sede UIL-SGK, Sala riunioni Guido Laconi, la riunione di insediamento del Coordinamento delle Categorie Pubblico Impiego UIL-SGK, allargato alle Categorie dei Servizi Pubblici.


IMMIGRAZIONE: CONTINUARE A LAVORARE PER UNA BUONA INTEGRAZIONE

I residenti stranieri nella provincia autonoma di Bolzano a fine 2017 erano quasi 48.000, l’8,9% del totale della popolazione altoatesina, percentuale superiore a quella registrata a livello nazionale (8,3%) e a livello regionale (8,8%).

6° RAPPORTO UIL sulla CIG

Cassa Integrazione Guadagni Anno 2018   

Situazione nazionale

I dati sulla cassa integrazione di giugno, evidenziano una continua riduzione di ore richieste dalle aziende, che potrebbe far presumere una miglior performance del tessuto produttivo. Sia i dati congiunturali che tendenziali, mostrano una flessione complessiva delle ore autorizzate.

IN PRIMO PIANO - dalle CATEGORIE