Nota UIL-SGK / 4.2.2021

LOCKDOWN PROVINCIALE.


Nella video conferenza di ieri con il Presidente della Giunta Provinciale Arno Kompatscher, la  UIL-SGK ha sostenuto che le restrizioni vanno rapportate alla reale situazione sanitaria.


Quindi non riteniamo né adeguata e né praticabile, un lockdown come nel marzo 2020, quando cioè  non si conosceva il Covid 19. 

Servono invece restrizioni mirate e soprattutto volte a ridurre i contatti fisici tra persone.
Ribadiamo inoltre, che serve molta responsabilità e prevenzione da parte di tutti i cittadini e cittadine.
In attesa di una vaccinazione di massa, atteniamoci tutti alle misure base: distanza fisica, uso della mascherina e lavarsi spesso le mani.

Uscire presto dal lockdown e dalla pandemia dipende anche dal nostro atteggiamento. 


Toni Serafini
Segretario Generale UIL-SGK  Alto Adige Südtirol

 

IN PRIMO PIANO - dalle CATEGORIE