COMUNICATO STAMPA UIL-SGK / 20.02.2020

Politiche Abitative. Incontro parti sociali Assessora Deeg.
Si è svolto ieri pomeriggio l’incontro tra le parti sociali, CGIL/AGB SGBCISL, UIL-SGK, ASGB e Assoimprenditori, firmatarie del Documento: “Politiche abitative”, con l’Assessora Provinciale Waltraud Deeg.

Le parti sociali hanno illustrato le loro proposte che sono.

1 – Attenta pianificazione per mettere a disposizione nuove aree edificabili, al centro delle politiche dovrà esserci il reale fabbisogno abitativo, una particolare attenzione dovrà essere riservata alla riqualificazione / riutilìzzo di are già esistenti (aree militari, ferroviare, …).

2 – Va garantita la parità di trattamento, consentendo l’accesso ai terreni per l’edilizia agevolata a tutti i residenti per la costruzione delle prima casa e la costruzione di alloggi da concedere in affitto a canone provinciale.

3 – Mercato degli affitti: l’Alto Adige ha bisogno di un mercato degli affitti efficiente e funzionale e quindi il canone provinciale va modulato tenendo conto delle diverse realtà comunali.

4 – Il fabbisogno di alloggi sociali dovrà essere coperto anche in futuro dall’Istituto per l’Edilizia, Sociale (IPES WOBI).

5 – Case albergo per lavoratori: è necessario un investimento straordinario per la realizzare nuove case albergo e mettere a disposizione ulteriori camere per tutti i lavoratori che contribuiscono allo sviluppo economico della nostra Provincia e necessitano di alloggi temporanei.

6 – Studentati: la Libera Università di Bolzano è decisiva per la formazione dei nostri giovani e per attirare cervelli da fuori provincia. Vanno urgentemente previsti spazi per studentati, sia su iniziativa pubblica che privata.

L’Assessora Deeg ha illustrato la sua visione e le sue iniziative in particolare sull’edilizia abitativa, confermando l’abbassamento dello stanziamento per l’IPES e l’aumento invece per l’acquisto di casa in proprietà.

Da parte nostra abbiamo ribadito la priorità dell’investimento per l’IPES, per costruire e ristrutturare le case sociali, riteniamo infatti che vada notevolmente aumentato lo stanziamento per l’IPES, questo per dare risposte concrete alle molte domande per case popolari, attualmente oltre le 3.500, di cui 1.500 a Bolzano e 450 a Merano.

I programmi di costruzione in corso non sono assolutamente sufficienti per fare fronte ad una domanda sempre più in aumento, in questi ultimi tre anni si è oggettivamente costruito poco, 326 alloggi nel 2016, 366 nel 2017 e 364 nel 2018.

Ricordiamo inoltre che nella nostra Provincia continuano a d aumentare gli abitanti (nel 2019 ben 530.000) e che i cambiamenti sociali della famiglia richiedono più alloggi, anche se più piccoli, nel 1970 la famiglia aveva una media di 3,7 abitanti, nel 2018 di 2,4.

La Segretaria Generale CSR UIL-SGK
Toni Serafini Christian Troger