Le prestazioni assistenziali

Le prestazioni assistenziali previste dal nostro ordinamento possono essere economiche e non economiche.
 
Prestazioni assistenziali economiche:


•  Provvidenze economiche per gli invalidi civili (pensione di invalidità, assegno mensile, indennità di accompagnamento, indennità mensile di frequenza)
•  Provvidenze economiche per i ciechi civili (pensione ai ciechi assoluti, indennità d'accompagnamento, pensione ai ciechi ventisimisti) 
•  Provvidenze economiche per i sordomuti (pensione a favore dei sordomuti, indennità di comunicazione) 
•  Assegno sociale
•  Indennità di ricovero o cura ambulatoriale, indennità post-sanatoriale, assegno di cura e sostentamento per i malati di tubercolosi 
•  Provvidenze economiche e i sussidi previsti ed erogati dagli Enti Locali per i cittadini considerati indigenti
•  Sussidi comunali previsti in favore dei malati Hanseniani (lebbra) e ai loro familiari.
 
Prestazioni assistenziali non economiche:


•  Collocamento obbligatorio al lavoro 
•  Prestazioni sanitarie specifiche 
•  Ricoveri in centri di riabilitazione e per la rieducazione psico-motoria 
•  Esenzione dai ticket previsti per la partecipazione alle spese di prestazioni diagnostiche e di laboratorio 
•  Fornitura di protesi e presidi ortopedici

Le prestazioni assistenziali per i cittadini stranieri


Il nostro ordinamento prevede una sostanziale distinzione per l’accesso alle prestazioni assistenziali in base alla tipologia del titolo di soggiorno in possesso.

 

Cittadini stranieri con permesso di almeno 1 anno

L’INPS con messaggio Hermes del 4 settembre n.13983 ha recepito le diverse sentenze della Corte Costituzionale riguardanti la possibilità di erogare prestazioni assistenziali quali l’indennità di accompagnamento, la pensione di inabilità, l’assegno mensile di invalidità e l’indennità di frequenza anche ai cittadini stranieri in possesso del mero permesso di soggiorno rilasciato con validità di almeno un anno.

Cittadini stranieri con perm. UE lungosoggiornante

Oltre a quanto previsto per i titolari di semplice permesso di soggiorno, i cittadini stranieri titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo hanno diritto anche alle prestazioni erogate dalla pubblica amministrazione (erogazioni in materia sanitaria, scolastica, sociale, accesso a beni e servizi a disposizione del pubblico, incluso l'accesso alla procedura per l'assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica), salvo quando venga espressamente disposto il contrario. Il godimento è condizionato alla dimostrazione di effettiva residenza in Italia.

CERCA NEL SITO

APP UIL-SGK

FACEBOOK SINDACATO UIL-SGK

EVENTI UIL-SGK

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

UIL-SGK SOCIAL

LINK UTILI




 

IN PRIMO PIANO - dalle CATEGORIE